Avete consentito ai cookie. Questa decisione può essere cambiata.

×

Avviso

Direttiva e-Privacy UE

Questo sito web utilizza cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni (statistica). Inoltre, alcune funzioni di terze parti si servono di ulteriori cookies non gestiti da questo sito (pulsanti di condivisione sui social network). Per navigare su questo sito è possibile l'accettazione dei cookies sul vostro dispositivo facendo click sul pulsante 'Acconsento' o non acconsentire facendo click su 'Rifiuto' (l'autenticazione non sarà possibile ma un messaggio resterà presente in coda alla pagina - footer - e sarà possibile modificare la scelta).

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By clicking on the 'I agree' button, you agree that we can place these types of cookies on your device.


Vedi info su Cookie e Privacy

Avete rifiutato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Per la costruzione di queste pagine ho fatto tutto da solo e, pertanto, mi scuso per gli inevitabili errori. Segnalateli e farò il possibile per rimediare.

tre porcellini

I miei alunni mi hanno sempre stimolato, spingendomi a fare di più per loro, e continuano a farlo anche se non più come una volta. La scuola e la società intera sono diverse da quando ho iniziato questo lavoro, nessuno può pensare di cambiare le cose e tornare indietro; ma di sicuro c'è bisogno di molto impegno da parte di tutte le parti in causa per non regredire. Ringrazio tutti i miei studenti e spero che questo lavoro, con tutti i suoi limiti, sia loro utile.

Ringrazio anche il Dipartimento di Agraria, Sezione Scienze Zootecniche (ex Istituto di Zootenica, ex Dip. di Scienze zootecniche), dell'Università di Sassari, nel quale ho mosso i miei primi passi nel mondo del lavoro, soprattutto spinto dal prof. G. Rossi; bovini charolais al pascoloun po' di materiale su questo sito è anche merito di alcuni docenti attuali del Dipartimento, e in particolare dai proff. Pulina e Cannas, che saluto cordialmente.

Ho spesso attinto dal materiale rinvenuto in rete, su tanti siti web ben fatti, e un grazie deve andare anche ai loro curatori. Ho cercato di citare autori e fonti senza appropriarmi del lavoro altrui, spero di non aver commesso troppi errori. Un riconoscimento particolare va a Wikipedia che, almeno per le parti scientifiche, è secondo me una risorsa impagabile. Sta a noi utenti fare in modo che sia sempre affidabile e migliori continuamente (io cerco anche di sostenerla finanziariamente; invito anche voi a farlo, se la usate).

Fondamentale per il lavoro su questo sito è stato il software open-source, particolarmente il CMS Joomla! e il S.O. Linux (attualmente io utilizzo la distribuzione Ubuntu). Tux Il primo serve a costruire e gestire un sito web, il secondo fa funzionare un computer ed entrambi sono scaricabili e configurabili gratuitamente. Linux/Ubuntu è pressoché immune da virus, facilmente preservabile da spyware e malware (ma non "a prova di cretino"!) stallone angloarabo sardo e offre la possibilità di impostarlo come si vuole e di corredarlo dei programmi che ciascuno ritiene necessari alla propria attività, tutti open-source o almeno freeware. Grazie dunque a tutti gli staff di sviluppo delle varie community di questi software. Voglio infine citare il programma Java (multipiattaforma) gratuito per scrivere codice HTML Arachnophilia. Arachnophilia 5.x L'ho usato molto in passato, oggi, grazie a Joomla, un po' meno; ma Paul Lutus, il suo autore, un eccentrico signore con un gran cervello, che definisce il suo programma «careware», è senz'altro meritevole di un grosso grazie.

Joomla templates by a4joomla